Una città sotto ricatto: protesta del Movimento Cinque Stelle

Manifesto

Un manifesto che è stato sotto gli occhi di tutti perché tutti stanno vivendo la tragedia dell’emergenza idrica e questo dissenso lo hanno reso pubblico così: “Un’intera città ostaggio di Acqualatina. E’ dal mese di maggio che a Formia manca l’acqua, e i responsabili continuano a ignorare la portata del grave disagio che la città sta attraversando: Partito Democratico, Forza Italia a UDC continuano a reggere lo sporco gioco al massacro che Acqualatina e Veolia stanno portando avanti per meri interessi economici speculativi. Questa emergenza idrica sta per trasformarsi nel più grane business per il socio privato e i loro sponsor, che in queste settimane stanno gestendo milioni di euro dei cittadini di Formia, sfuggendo totalmente al controllo pubblico, al solo scopo di aumentare profitti e speculazioni. I diciannove milioni di euro che lo Stato ha stanziato per la calamità naturale, che è tutto fuorché naturale, finiranno presto nelle tasche di Veolia e Acqualatina che, attraverso gli appalti totalmente fuori controllo pubblico, ingrasseranno fatturati e profitti senza neanche risolvere il problema dell’approvvigionamento e della rete idrica. Dalle nostre previsioni la normalizzazione del servizio idrico dovrebbe attestarsi non prima di novembre, e ciò metterà in ginocchio non solo le imprese e le aziende locali, ma anche le esasperazioni delle famiglie. Una situazione che non ha riscontri nella storia di Formia, e che guarda caso si verifica proprio nel momento in cui a livello provinciale si sta giocando l’altra grande partita speculativa, ovvero quella della vendita delle quote azionarie della stessa Veolia. Il Movimento Cinque Stelle di Formia rifiuta la logica dei ricatti incrociati di Acqualatina e lancia un appello a tutti i cittadini per una grande manifestazione di protesta (ci sarà sabato 19 agosto) per riconquistare il diritto di accesso all’acqua e riprendersi la proprietà, la gestione e il controllo del servizio idrico.”

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *