banner 728x90
Lo Spaziani di Frosinone

Mentre si aspetta per venerdì che l’autopsia sul piccolo Antonio venga effettuata, la giustizia incomincia il suo lavoro indagando cinque persone per questa morte assurda ed inspiegabile: nel fascicolo aperto dal sostituto procuratore Barbara Trotta compaiono i nomi di quattro infermiere e del medico pediatra di turno domenica 7 gennaio. Secondo la ricostruzione della testimonianza rilasciata  della mamma, una giovane donna di Priverno, il piccolo era nato sano dopo un parto naturale senza problemi. E’ stata proprio la donna, prima di essere dimessa, ad accorgersi che il piccolo, che era in incubatrice, aveva qualcosa che non andava. La flebo che gli stavano somministrando si era bloccata e poco dopo il bambino era diventato scuro e aveva smesso di respirare. Inutile è stato ogni tentativo di rianimarlo.  L’inchiesta per omicidio colposo aperta dalla Procura di Frosinone cercherà di fare luce su quanto accaduto. Nei giorni scorsi sono state intanto sequestrate sia la culla termica che la flebo  del neonato ed è stata disposta l’autopsia. Il pm ha nominato il medico legale Maria Viglialoro, che ha chiesto di essere affiancata da un neonatologo e un esperto di decessi in culla. I genitori del piccolo, assistiti dagli avvocati Angelo Fiore e Filippo Iacovacci, hanno invece nominato il dottor Giuseppe Manciocchi.

 

 

banner 728x90