Lungomare di Latina

Ci sarà una domenica sportiva il 17 maggio, dalle 8 fino alle 20, con la chiusura al traffico di auto e motoveicoli del tratto di strada compreso tra Capoportiere e Rio Martino. L’obiettivo è quello di trascorrere una giornata festiva da dedicare allo sport, all’attività motoria e alla natura. In via sperimentale l’amministrazione comunale, attraverso il servizio Mobilità e con il sostegno del presidente della commissione Ambiente Dario Bellini, ha deciso di chiudere al traffico quattro chilometri e mezzo di litorale per un giorno creando così una grande isola pedonale tra il lago di Fogliano e il mare,dando a tutti i cittadini, la possibilità di vivere con maggiore libertà uno dei tratti più belli del nostro territorio, nell’assoluto rispetto delle norme vigenti sul distanziamento sociale e su tutte le misure di sicurezza. Ha dichiarato il sindaco Damiano Coletta: “Penso che sia una opportunità per i cittadini dopo questo periodo di crisi, poter fruire di un così ampio spazio pedonale, in totale sicurezza, per fare attività motoria e sport. Un angolo incantevole della nostra città. Mi auguro che si continui tutti così, con senso di responsabilità. La riapertura è una fase da gestire con la massima attenzione”. Chi volesse fruire dell’isola pedonale temporanea ha a disposizione, oltre alla pista ciclabile, i due parcheggi pubblici di Rio Martino e di Capoportiere e i parcheggi privati degli hotel Fogliano, Miramare e Tirreno. I clienti del camping Rio Martino potranno comunque accedere regolarmente presso la struttura. È ovviamente consentito l’ingresso ai veicoli delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco e degli organi di vigilanza, controllo e primo soccorso e dei mezzi di trasporto pubblico locale per lo svolgimento del servizio di navetta appositamente fornito nel tratto in oggetto. L’idea è nata dal gruppo consiliare di Latina Bene Comune, che ha proposto all’amministrazione le “domeniche sportive” già prima dell’emergenza Covid che durante la Fase 2, diventano anche un utile strumento per scongiurare la concentrazione di singoli e famiglie che fisiologicamente la domenica vanno al mare per trascorrere il proprio tempo libero. Si tratta anche una buona opportunità per il rilancio dell’economia sulla marina, dopo questo periodo di grave crisi. Hanno commentato i consiglieri di Lbc:  “Interamente a disposizione dei cittadini un’ampia area di 4 chilometri, una grande isola pedonale dove potranno circolare liberamente pedoni, sportivi, ciclisti.Oggi parte in via sperimentale questa idea, che vedrà una sospensione nella stagione balneare e poi sarà ripresa in autunno, con l’aggiunta – se sarà possibile – di eventi e manifestazioni”. Domenica sarà anche l’occasione per sperimentare i vantaggi della mobilità sostenibile in città. Si potrà parcheggiare l’auto nelle aree messe a disposizione dagli hotel Fogliano, Tirreno e Miramare e si proseguirà a piedi o con mezzi alternativi; per raggiungere le zone più centrali del lato sinistro del lungomare, ci sarà anche una navetta garantita da Csc e che viaggerà all’interno dell’isola. Ha spiegato Dario Bellini, capogruppo di Lbc e consigliere con mandato del sindaco alla mobilità sostenibile: “Questa e le altre iniziative messe in campo, quali la creazione di ztl, isole pedonali, zone 30, rispondono a precisi strumenti strategici di cui l’amministrazione si vuole dotare oltre che per la qualità della vita, anche ai fini della ripartenza economica della città nella quale la possibilità di utilizzo di più spazi per le attività commerciali è divenuta oggi più che mai argomento centrale Latina sta investendo molto sul tema della mobilità alternativa. Oltre al servizio di car sharing affidato a Eppy e ad un trasporto pubblico locale finalmente moderno, l’individuazione di un operatore per il noleggio di una flotta libera di bici e monopattini elettrici, stiamo lavorando anche per la realizzazione di nuove piste ciclabili come quella che collegherà Viale Italia a Via del Lido, l’ultimazione della Via Francigena con 25 km di sentiero tra Latina e Terracina, ed all’individuazione di altri percorsi ciclabili cittadini. Si tratta di iniziative che fanno seguito ad una presa di coscienza della popolazione e agli stimoli continui che arrivano all’amministrazione anche da Asl e Urban Center, con i quali lavoriamo costantemente”.  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui