CHURCHILL E STALIN DA UN LORO INCONTRO NEL 1942 USCIRONO UBRIACHI

churchill-stalinWinston Churchill e Stalin da sempre acerrimi nemici, nel 1942 si incontrarono per la prima volta a Mosca nell’agosto del 1942 nell’ambito della Seconda Conferenza di Mosca per discutere dello sbarco in Normandia. Era la prima volta in assoluto che il leader inglese incontrava il famigerato dittatore sovietico e gli auspici non erano dei migliori, la sfiducia e l’antipatia tra i due erano reciproche, l’ostilità di Churchill nei confronti del regime sovietico aveva radici profonde. Fin dai tempi della rivoluzione di Lenin e dell’uccisione dello Zar e della sua famiglia nel 1917, il leader inglese disprezzava il Comunismo e non si fidava affatto dei russi: l’incontro effettivamente partì con il piede sbagliato, la conversazione stentava e neanche una cena tra la delegazione russa e quella inglese al gran completo riuscì a stabilire il buon umore. La svolta si ebbe la sera successiva quando Churchill propose una cena a due con il dittatore, consapevole di sfruttare la rinomata passione per le bevande alcoliche di entrambi; le quantità esagerate di liquori bevute da Churchill erano fonte di costante preoccupazione per tutti i suoi assistenti ma la sua particolare resistenza all’alcool lo preservava dall’ubriachezza. Alle sette del giorno seguente, Churchill si presentò da solo al Cremlino, lasciando i suoi in albergo da soli ad aspettarlo, ma al termine della giornata quando il sottosegretario del Ministro degli Esteri Alexander Cadogan venne convocato all’interno del palazzo del governo russo, in una saletta riservata trovò i due leader abbandonati sulle poltrone e in preda ad un umore gioioso con attorno decine e decine di bottiglie. Pur distanti uno dall’altro dal punto di vista della vita privata e dalle convinzioni politiche, i due sembravano intendersela come vecchi amici, in realtà la familiarità dimostrata da Churchill negli incontri con Stalin non evitò future incomprensioni e soprattutto non servì a salvare le sorti della Polonia la cui aggressione da parte di Hitler era stata proprio la causa scatenante del conflitto. D’altronde trattandosi di due accaniti bevitori come Stalin e Churchill era improbabile che l’ebbrezza alcolica durante gli incontri, li portasse poi a firmare documenti compromettenti: negli anni seguenti i due leader si ritrovarono più volte per discutere, l’ultima volta fu durante la conferenza di Yalta in Crimea (Ucraina) tenutasi nel febbraio del 1945 alla conclusione della guerra per discutere dell’assetto dell’Europa al termine del conflitto mondiale.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *