Chiusura della strada Castellonorato – Penitro. Ordinanza del commissario prefettizio Valiante

Comune di Formia

Il commissario prefettizio Valiante ha confermato con l’ordinanza n.2 del 28 dicembre 2017la chiusura temporanea al traffico veicolare e pedonale del tratto della strada provinciale Castellonorato – Penitro dal km 2+000 al km. 2+800:

“ Vista la comunicazione pervenuta al settore LL.PP. con protocollo n.57082 del 30.11.2017, relativa al sopralluogo eseguito in località Castellonorato, sul tratto SP Castellonorato – Penitro, unitamente a personale della Provincia di Latina e Comando Provinciale VV.FF. di Latina, nel corso del quale si accertava il distacco di alcuni massi dalla scarpata della particella n.253 del F. 7 di Castellonorato;

Vista la documentazione fotografica, dalla quale si evince l’instabilità della scarpata, con probabile ulteriore distacco dei massi e materiale sulla sede stradale, altamente frequentata da mezzi, ivi compreso il Trasporto Pubblico Locale;

Visto il fonogramma dei VV.FF. prot. N.0018594n del 16.11.2017;

Ritenuto di dover provvedere tempestivamente a vietare il transito di mezzi e persone su detta strada dal km. 2+000 al km. 2+800;

Atteso che tale situazione di pericolo, ove non  si intervenga tempestivamente, può pregiudicare la pubblica incolumità, ponendo a rischio la vita delle persone;

Visti l’art. 6, commi 4 e 5. l’art 7 comma1 e, l’art. 30 del D Lgs. 30-04-1992 n.285 (Nuovo Codice della Strada e s.m.i);

Visto l’art. 15 della Legge 24 febbraio 1992 n. 225 ( Servizio Nazionale di Protezione Civile e s.m.i);

Visti gli art. 50 e 54 comma 22 del D. Lgs. 18 agosto 2000 n.267 (Testo Unico dell’ordinamento degli EE.LL:);

Ritenuto necessario adottare il presente provvedimento a tutela della pubblica incolumità e la sicurezza urbana, nelle more di idonea verifica di tenuta della scarpata interessata dal fenomeno franoso da parte di personale specializzato e sugli opportuni lavori di consolidamento che il caso richiede;

Ordina:

  • la chiusura al traffico veicolare e pedonale, fino co completa risoluzione dei problemi emersi e segnalati e , comunque, fino a nuove disposizioni, della SP Castellonorato – Penitro nel Comune di Formia, nel tratto compreso tra il km 2+000 al km. 2+800;
  • a chiunque di non accedere nella zona transennata e segnalata senza autorizzazione;
  • la messa in sicurezza provvisoria della parte interessata da eventuali ulteriori distacchi di massi liberi e materiale vari, soprattutto in caso di eventi atmosferici violenti;
  • l’apposizione presso i punti d’immissione della strada suddetta delle necessarie segnalazioni di divieto e di pericolo prescritte dal Codice della Strada;

Dispone

  • che il settore LL.PP. e Manutenzione Urbana, unitamente al Comando di Polizia Locale è incaricato di provvedere all’apposizione nei tratti interessati dei relativi cartelli con l’indicazione del divieto di transito, oltre a curarne la manutenzione e lo stato di efficienza, provvedendo alla loro sostituzione in caso di abbattimento e soppressione.

Della presente ordinanza sarà data pubblicità mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Formia www.comune.formia.lt.it.

Il Comando di Polizia Locale, gli Agenti della Forza Pubblica e l’Ufficio della Protezione Civile sono incaricati del controllo della presente Ordinanza.

La presente Ordinanza, per gli adempimenti e i controlli di competenza, viene altresì trasmessa: Al Commissariato di P.S., al Comando Stazione Carabinieri, al Comando Carabinieri Forestali, alla Regione Lazio – Area genio Civile Lazio Sud, alla Provincia di Latina – Settore Viabilità e Trasporti, al Comando Guardia di Finanza, al Comando Provinciale dei VV.FF. di Latina, al Comando di Polizia Locale e al Settore OO.PP. e Manutenzione Urbana.

Avverte

Ai sensi dell’art.3, comma 4, della Legge 07/08/1990 n.241 si comunica che avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al TAR del Lazio – sezione distaccata di Latina – oppure in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla data di pubblicazione.”

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *