Chiesti quattro anni di reclusione a Malvaso accusato dell’inchiesta Olimpia


Malvaso

 Ecco che arrivano le prime condanne dell’inchiesta Olimpia: sono stati richiesti dal Pm giudice Miliano 4 anni di carcere nella mattinata del 26 novembre nell’udienza preliminare che ha coinvolto 37 persone, perché tanti sono gli indagati, tra ex amministratori comunali, imprenditori, dirigenti e funzionari di piazza del Popolo per tre diversi filoni: i favori al Latina Calcio del parlamentare di Fratelli d’Italia Pasquale Maietta e dell’imprenditrice Paola Cavicchi; i sei Piani particolareggiati approvati con incremento di cubature dalla Giunta Di Giorgi senza approvazione del Consiglio comunale e infine la concessione di appalti e incarichi a ditte e imprenditori “amici” senza gara. Nella  19esima udienza che si è discussa la posizione dell’imprenditore ed ex consigliere comunale di Forza Italia Malvaso che aveva chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato. L’accusa ha chiesto una condanna a quattro anni, la difesa, che è rappresentata dall’avvocato Renato Archidiacono, ha  chiesto l’assoluzione. C’è stato da parte del giudice il rinvio al 3 dicembre per la discussione della posizione di Elena Lusena, che ha chiesto anche lei il rito abbreviato ed il rinvio al 17 gennaio prossimo quando il Gup emetterà la sentenza per Malvaso e Lusena e deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio per gli altri 35 imputati.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *