Centro di Alta diagnostica a Latina, si allarga il comitato del si

Logo

Per il centro di Alta Diagnostica sono arrivate nuove adesioni hanno allargato la base del comitato delle associazioni e dei movimenti che sostengono la realizzazione del Centro di Alta diagnostica di Latina, secondo il progetto originario teso a fare di Latina un autentico polo di eccellenza nazionale, capace di rispondere alla domanda sanitaria diffusa e generare un indotto a vantaggio dell’economia locale. Tra le nuove adesioni: Maurizio Vargiu, Ipasvi Collegio Infermieri, Maria Luisa Corbo, Associazione Age Latina, Loredana Colamasi e Stefano De Caro, Lions Club Latina Host ,Claudio Paradiso, Dizionario della Musica in Italia, Dott. Alessandro Novaga, dottore commercialista e revisore dei conti della LILT sezione di Latina, Franco Borretti, Nuova immagine Latina, Marini Gervasio, Club Lions Latina Terre Pontine e Panatlhon International Club di Latina, Antonio Magaudda, Italia Nostra Latina, On. Stefano Zappalà, Ida Panusa, Club Lions Sabaudia San Felice, Milena Petrarca, Associazione “Magna Grecia”. Dopo le assicurazioni da parte dalla Regione Lazio durante un question time dello scorso Consiglio regionale e diffuse dalla stampa nei giorni scorsi, il comitato chiede il riscontro ufficiale per verificare la corrispondenza fra dichiarazioni e fatti. Ricordiamo che il sistema sanitario regionale è del tutto esonerato dai costi di realizzazione, dati i 13 milioni di euro donati dalla Fondazione Roma grazie all’impegno del Presidente Emanuele Emmanuele e dell’Avvocato Alfredo Loffredo, referente pontino della Fondazione. Il progetto prevede inoltre il cosiddetto Privato Sociale, che permetterebbe alle fasce più deboli della popolazione di accedere alle cure in modo gratuito. La prossima riunione di coordinamento delle associazioni e dei movimenti cittadini, avrà luogo martedì 1 agosto presso l’Hotel Europa di Latina alle ore 19.00, ed è stato esteso invito per un confronto anche al Sindaco di Latina dott. Damiano Coletta e al Presidente della Provincia di Latina Avv. Eleonora Della Penna, E’ stata inoltre formalizzata da parte di tutti i sottoscrittori, che ricordiamo unirsi nella sola battaglia in favore dell’apertura del centro e senza strumentalizzazioni politiche, la richiesta di partecipazione ai tavoli e riunioni sulla tematica, nello spirito di una democrazia partecipativa che veda i cittadini correttamente informati e effettivamente coinvolti nelle scelte fondamentali destinate a ricadere sulla città, nell’ ottica del “percorso trasparente” intrapreso dal Comune di Latina come dichiarato dal Sindaco nella sua ultima nota stampa.

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *