Cecchi Gori uscito dal coma farmacologico

Vittorio Cecchi Gori

Vittorio Cecchi Gori è uscito dal coma farmacologico ed ha riconosciuto la famiglia dal  letto di ospedale del Policlinico Gemelli di Roma, dove è stato ricoverato per ischemia e problemi cardiovascolari. Dice l’ex moglie Rita Rusic, produttrice cinematografica:  “Si è commosso più volte, del resto è emotivamente molto provato  ma si sta riprendendo bene. Abbiamo parlato con il primario del reparto che lo ha in cura, il professor Antonelli e ci ha detto che fra due giorni se tutto procede bene come sembra potrà uscire dalla rianimazione e andare nel reparto. Era vigile, cosciente, respirava da solo, resta comunque in prognosi riservata ma nettamente in miglioramento”. Alla paura per l’accaduto il giorno di Natale si è unito lo choc nel ritrovare i suoi familiari:  “Erano anni che non lo vedevo addirittura sette“. Dalla città americana dove stava trascorrendo il Natale in compagnia dei due figli avuti dall’ex produttore toscano, Vittoria e Mario, è rientrata precipitosamente in Italia, atterrando oggi stesso per vedere l’ex marito. Con lei il figlio Mario, 24 anni, che vive a Londra dove si occupa di finanza. Vittoria invece che ha 30 anni e fa la criminologa è rimasta a Miami, contrariamente a quanto era trapelato ieri. I rapporti con il padre sono interrotti da tempo: Vittoria non lo vede da sette anni e anche Mario non lo incontrava da 3 anni, “anche se ultimamente si era sentito con il padre al telefono“, riferisce l’ufficio stampa della famiglia, Angelo Perrone. Prosegue la Rusic: “Era frastornato, decisamente scosso, per questo Mario ha chiesto di limitare le visite all’indispensabile per non turbarlo ulteriormente e come famiglia chiediamo rispetto e discrezione”. Dal ritiro della Fiorentina è arrivato anche Giancarlo Antognoni, ex numero 10 della Viola ed attuale general manager della squadra di Firenze.

 

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *