Cassa integrazione per FCA di Piedimonte San Germano

Fca di Piedimonte San Germano

Ci sarà un’altra  cassa integrazione guadagni annunciata all’Alfa Romeo di Piedimonte: le linee resteran­no ferme nelle giornate di lunedì 21 ottobre, venerdì 25 e giovedì 31 ottobre. Nel mese di ottobre si lavorerà complessivamente per 13 giorni. Sul fronte internazionale notizie non buone dagli Stati Uniti; il presidente Renault conferma che il te­ma della fusione non è più all’odg ed una decisione sfavorevole del tribunale Ue. Titolo in negativo anche  in Piazza Affari. L’FBI ha arrestato negli Stati Uniti un capo ingegnere di FCA con l’accusa di aver deliberatamente modificato i parametri di emissione dei veicoli coinvolti nel caso emissioni. Se accertata, tale condotta ingannevole farebbe scattare responsabilità penali nei confronti del gruppo.
FCA ritiene di non aver agito in modo deliberato. Ricordiamo che gli 800 milioni di dollari di costi rilevati da FCA in connessione con il caso diesel ad inizio anno riguardavano per 400 milioni responsabilità civili e per 400 milioni misure di compensazione per i clienti. Il numero di auto coinvolte nel caso emissioni di FCA è stato di circa 104 mila.Dagli Usa a Parigi: in un’audizione al senato francese, il presidente di Renault Jean-Dominique Senard ha affermato che l’accordo con FCA era basato su solide basi industriali e sarebbe stato positivo per i dipendenti. Tuttavia, ha aggiunto che l’accordo non è più sul tavolo, ma che l’industria ha bisogno di consolidamento. Intanto il tribunale della UE ha rigettato il ricorso di FCA contro una decisione della commissione europea risalente al 2012 e secondo la quale la società dovrà versare circa 23 milioni di euro di tasse arretrate al Lussemburgo. FCA ritiene di non aver commesso nessun irregolarità nella determinazione delle imposte da versare e probabilmente ricorrerà in appello.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *