Carabinieri

Ci sono stati due casi di aggressione e minacce ai carabinieri che si sono verificati il 16 settembre tra Latina e Aprilia. Entrambi si sono conclusi con arresti: in manette sono finite tre persone. A Latina è stato arrestato, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, un 36enne del luogo. L’uomo, già ai domiciliari, era in stato di agitazione psicofisica dovuta forse all’assunzione di droga e, dopo aver tentato di aggredire i propri familiari, si è scagliato anche contro i carabinieri. Nel caso di Aprilia, due giovani albanesi di 21 e 23 anni avevano minacciato di morte e opposto resistenza contro i militari, arrivati su un incidente stradale causato da un minorenne sprovvisto di patente di guida che aveva omesso di fermarsi. Gli arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui