CasaPound Latina interviene di nuovo sulla questione della cooperativa Karibù

Logo

CasaPound Latina interviene ancora sulla questione della Karibù attraverso un comunicato stampa: “Casapound Latina interviene di nuovo sulla questione Karibu, asserendo di essere riuscita misteriosamente a “rivitalizzare” la pagina della nota cooperativa. Ferma dal 4 Marzo scorso, se si tralascia un singolo post in Ottobre, “Karibu cooperativa sociale” ha oggi aggiunto due nuove foto. Una, in cui la signora Mukamitsindo è a colloquio col signor Romano Prodi, riporta anche uno stralcio degli interventi. Un’altra ritrae invece sempre la signora, accompagnata all’Eurodeputato PD Majorino.  Peccato che la “resurrezione” nasconda qualche ombra: con una breve ricerca online, si scopre che la foto dell’incontro con Prodi risale a marzo di quest’anno, in occasione di un evento di Azione Cattolica. Ci sfugge quindi la necessità di caricarla questa mattina, dopo mesi di assenza, e in seguito al nostro comunicato di ieri; sembrerebbe di più una “toppa peggiore del buco”, forse utilizzabile per essere prontamente rilanciata come prova dei numerosi amici che la Karibu ha tra assessori e consiglieri comunali. Sulla seconda foto, quella col signor Majorino, non ci sono notizie certe: potrebbe essere anch’essa vecchia di settimane e non ci suonerebbe troppo strano, vista il curioso caso della foto con Prodi risalente almeno a sette mesi fa e caricata stamattina su una pagina “dormiente”. Insomma, Karibu resuscita ma senza dare risposte a domande che restano le stesse: perché nel 2017 non ha presentato rendiconto, cosa che ha valso il taglio dei fondi SPRAR da parte del Ministero degli Interni al Comune di Sezze? Perché da fiore all’occhiello dell’accoglienza latinense è diventata “ospite” degli atti del comune in cui le si intima di pagare arretrati? E perché la signora Ciccarelli non ha ancora risposto a queste domande? Aggiungiamo che basta una visita al sito di Karibu (cooperativakaribu.it) per vedere che non ha proprio le apparenze di una cooperativa molto attiva: di fatto tutte le pagine sono vuote e compaiono dei template preimpostati al posto di tutte le categorie. Il mistero, per quanto ci riguarda, è ancora più fitto rispetto a ieri.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *