CasaPound Latina evidenza ancora una volta ola tragica situazione delle case popolari di Pantanaccio

Ecco quello che i militanti di CasaaPound Latina hanno rilevato per le case popolari di Pantanaccio attraverso uno scritto di Marco Savastano, il responsabile di Latina del movimento politico della testuggine frecciata: “Venerdì pomeriggio abbiamo incontrato nuovamente i cittadini assegnatari delle case popolari di via Pantanaccio che ci hanno raccontato come dopo due mesi dall’assegnazione la situazione sia ancora critica . Non vi è ancora traccia dell’amministratore di condominio che avrebbe vinto il bando, e che avrebbe dovuto provvedere agli allacci di acqua e luce condominiale, senza la quale non funziona l’ascensore. Innumerevoli quindi i disagi, famiglie con bambini e anziani che per lavarsi devono scaldare l’acqua sul fuoco. Altra situazione drammatica quella di una mamma e un papà con figlio invalido e autistico che a fine mese dovranno lasciare la casa per scadenza dell’affitto e che sono preoccupati ad entrare nell’alloggio popolare senza servizi basilari. Un’altra famiglia sotto sfratto con un anziano di 90 anni sulla sedia a rotelle e con il papà semiparalizzato, che non potranno certo accedere nell’appartamento assegnato al 4 piano. È una situazione paradossale, il comune due mesi fa ed in pompa magna consegnava le chiavi per evitare di pagare il servizio di guardia, lasciando il compito di vigilanza alle famiglie, che ovviamente hanno preso possesso delle case. Stila il bando per l’amministratore di condominio in ritardo e dopo due mesi non da risposte certe sui tempi di risoluzione per gli allacci. Alcune famiglie riescono ad ottenere il cambio di residenza, ad altre viene negato perché non c’è ancora l’abitabilità. Inconcludenti, confusionari e poco trasparenti quelli in maggioranza, col servizio patrimonio che lascia senza risposte le famiglie. Di fronte a persone con disagi del genere pretendiamo chiarezza, e chiediamo l’immediata soluzione dei problemi, la convocazione dell’amministratore, e la velocizzazione delle pratiche per gli allacci. Ci chiediamo se non ci sia qualcosa di poco chiaro in tutta questa situazione, visto che non capiamo il perché gli appartamenti delle altre due palazzine non vengano ancora assegnati. Ci teniamo a precisare che siamo stati chiamati dalle famiglie che, in questo come in tanti altri casi, contano su di noi. Non abbiamo talpe in Comune, la maggioranza si rilassi pure.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *