CasaPound Latina contesta il progetto Latinadamare

Articolo

Una contestazione che per loro conto sembra legittima, quella di Latinadamare per CasaPound Latina che attraverso la voce del suo responsabile Marco Savastano, che lo considera un progetto alquanto sospetto: ” Apprendiamo dalla stampa di questo nuovo progetto di LBC, che impiegherà la modica cifra di €320.000 . Secondo quanto comunicato dalla giunta, si punta all’istituzione di due “poli”, uno al centro e uno al mare, per incentivare il turismo. Sostanzialmente al mare verrà installato un chiosco, mentre quelli che già ci sono non riescono nemmeno ad aprire ad inizio stagione per i ritardi assurdi imputabili all’amministrazione e altri chiudono per colpa della mancanza totale di pianificazione per la stagione estiva. Sempre al mare verrà assegnata la casa cantoniera di Borgo Sabotino appena ristrutturata per farne una sala prove e di registrazione.  Al centro verrà aperto un secondo “polo”  che dovrà attrarre “turismo giovanile”. Come? Organizzando serate musicali al Gabbiano, in V.le XVIII Dicembre. Mentre già ci immaginiamo le colonne di auto che intaseranno le nostre strade, portando giovani da tutto il mondo per partecipare a cotante serate, non possiamo fare a meno di notare che qualcosa stona in questo progetto. Davvero una così pessima idea ha vinto un bando regionale, accapparrandosi 320mila euro di contributi? L’intima amicizia tra Zingaretti e Coletta non ha svolto alcun ruolo in questa vittoria?  E ancora, chi sono le non meglio specificate associazioni giovanili che dovranno gestire questo polo e come verranno scelte? La sensazione è quella che si tratterà di uno squallido centro sociale, che organizzerà serate per pochissimi, frequentato da fuoricorso col vizio dell’antifascismo e della musica scadente. Il tutto, come sempre, finanziato lautamente con soldi pubblici.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *