1412391d1302468720-i-miei-broker-per-il-2011-sondaggio-del-9-aprile-2011-al-30-settembre-2011-20080919_votazione_d0

É accaduto presso l’ istituto Gianni Rodari della città dove un uomo di 60 anni, presidente del seggio, si è spostato dalla sua sezione in un’altra per votare: non appena ha scattato la foto nella cabina é stato scoperto e denunciato alla polizia di Cardito. Successivamente ha presentato le dimissioni da presidente del seggio per motivi di salute.

Similmente a Napoli, un 55enne ha fotografato la sua preferenza nell’istituto comprensivo di piazza Neghelli, nel quartiere Bagnoli. L’uomo è stato sorpreso dalle forze dell’ordine presenti nel seggio che lo hanno individuato e bloccato. Sul posto si sono recati gli agenti del commissariato San Paolo di Fuorigrotta che lo hanno identificato e denunciato.

 Anche a Fabriano (Ancona) una donna di 35 anni di origine magrebina è stata sorpresa a fotografare con il suo cellulare la scheda elettorale per le regionali all’interno della cabina. È accaduto nel seggio 17 della Scuola media Gentile-Fermi di Fabriano. Il presidente del seggio, sentito il ‘clic’ dello scatto, ha avvertito gli agenti di Polizia in servizio nella sezione, ma quando i poliziotti sono arrivati la donna aveva già cancellato la foto: ha ammesso il fatto ma non ha fornito alcuna motivazione del perchè. È stata identificata e verrà denunciata per aver violato l’art. 1 del decreto legge 49/2008 che vieta di introdurre nei seggi apparecchiature per fotografare o registrare immagini. Rischia l’arresto da tre a sei mesi e un’ammenda da 300 a mille euro. Il seggio è rimasto bloccato per alcuni minuti per permettere agli scrutatori di verbalizzare l’accaduto. La scheda è stata annullata.

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui