Camionista pontino fermato dalla Polizia stradale a Treviso perché guidava da 16 ore


Polizia stradale

Un uomo è stato fermato nella zona di Ponte della Priula, in provincia di Treviso,  da una pattuglia della polizia stradale di Treviso. Alle 5 del mattino il camionista, 56enne di Latina, dipendente di un’azienda di trasporti di Monte Rotondo, percorreva la strada statale Pontebbana ed era diretto verso un’azienda per una consegna. Il mezzo pesante, un camion da 40 tonnellate, stava trasportando legname. Gli agenti, controllando con pazienza i documenti del cronotachigrafo installato a bordo quasi stentavano a credere a quando avevano appena scoperto: il conducente era al volante da ben 16 ore. Il viaggio dell’autotrasportatore “stakanovista” era cominciato a Viterbo e prima dell’arrivo a Treviso il camion aveva già effettuato almeno cinque tappe tra il centro e il nord Italia. Per il camionista è scattata la decuratazione di 15 punti dalla patente e una sanzione dioltre mille euro e con la stessa ammenda sarà sanzionata anche il vettore che sarà sottoposto anche ad un controllo dell’ispettorato del lavoro,  oltre al fermo amministrativo del mezzo. L’uomo si è mostrato inizialmente collaborativo con i poliziotti ma poi, consapevole di non essere in regola, ha cercato di confondere i documenti che accertavano i tempi di guida. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *