Antonio Terra

Ci sono stati due soli casi questa settimanaad Aprilia,  uno il 16  ed uno  17 aprile,  che hanno fatto salire il totale degli attuali positivi al Coronavirus a 55. A tracciare un bilancio della situazione negli ultimi giorni in città è il sindaco Antonio Terraattraverso un video pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale del Comune: “Il dato dei positivi in città è legato in prevalenza a situazioni familiari e lavorative. C’è da mantenere la massima attenzione soprattutto nei posti di lavoro. La situazione questa settimana è migliorata rispetto alla scorsa; anche se questo miglioramento non ci deve assolutamente far dimenticare quali sono i nostri compiti Dei 55 cittadini apriliani positivi, 13 sono ricoverati in ospedale mentre gli altri sono in isolamento domiciliare” A questi si aggiungono poi le 80 persone in isolamento domiciliare (non positivi), un dato che si è ulteriormente abbassato. “I numeri, sia quelli locali che della provincia che della Regione, sono incoraggianti e l’augurio è quello di andare verso una normalizzazione della situazione”. Ma bisogna comunque mantenere alto il livello di attenzione:  “Il lavoro che è stato fatto in questi 40 giorni sta portando dei risultati positivi. Questo significa che si continua su questa strada, le decisioni che prenderanno il Governo centrale e la Regione potranno portare ad una moderata riapertura” ha detto ancora Terra ricordando tutta una serie di iniziative che sono state portate avanti a sostegno delle famiglie e delle imprese. Ed ecco quello che si farà: “Ad oggi ci sono pervenute 2100 richieste dibuoni spesa, e i nostri uffici dei Servizi Sociali hanno licenziato circa mille richieste e il lavoro proseguirà anche nei prossimi giorni per raggiungere tutte le famiglie che hanno fatto domanda. Abbiamo anche consegnato450 pacchi alimentaricercando di supportare le nostre famiglie”. Da ieri poi è stato pubblicato anche il bando per i bonus affitti e sono arrivate già circa 150 domande che sono in corso di verifica, ha spiegato il primo cittadino che ha ricordato anche i bandi usciti a livello regionale come quello per gli asili nido pubblici e privati e per il settore florovivaistico.”Le prossime due settimane saranno fondamentali anche per la presenza dei due ponti del 25 aprile e del 1° maggio. Le notizie di questi giorni non ci devono far assolutamente rilassare; dobbiamo fare ancora di più di quanto fatto in questi giorni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui