Caduto aereo russo con 71 persone a bordo

Aereo

Purtroppo non ci sono buone notizie: un aereo di linea russo è caduto 71 persone a bordo, un Antonov AN-148, poco dopo essere decollato dall’aeroporto Domodedovo di Mosca. Non c’è “alcuna chance” che vi possano essere sopravvissuti nell’incidente aereo come hanno riferito subito le fonti dei soccorsi citati da Interfax. A bordo vi erano 65 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio.  Lo ha confermato anche il ministro dei Trasporti Maxim Sokolov citato dalla Tass. Secondo il ministro, considerate le condizioni sul luogo dell’incidente, sarà necessario “svolgere i test del dna prelevando materiale genetico dai parenti” per identificare le vittime. Anche un bambino e due adolescenti risultano deceduti nello schianto dell’aereo, secondo quanto detto dal sindaco di Orsk Andrei Odintsov alla Tass. “Stando ai dati preliminari, tra le vittime dell’incidente figurano una persona di San Pietroburgo e due di Mosca, il resto erano abitanti della regione di Orenburg: ma purtroppo tra i passeggeri c’erano un bambino e due adolescenti”. Tre delle vittime sarebbero straniere, tra queste un cittadino svizzero. A sostenerlo un portavoce del governo della regione di Orenburg:  “Secondo i dati in nostro possesso, un cittadino svizzero era a bordo dell’aereo”. Secondo il quartier generale delle operazioni di ricerca, in tutto c’erano tre stranieri tra i passeggeri dell’aereo. Il velivolo era scomparso dai radar subito prima di precipitare vicino al villaggio di Argunovo nella regione di Mosca. Sulle cause dell’incidente si vagliano al momento “diverse ipotesi“, tra cui quelle delle “cattive condizioni meteo, dell’errore umano o del guasto tecnico“. Testimoni nel villaggio russo di Argunovo, dove è precipitato l’aereo, hanno riferito di aver visto il velivolo in fiamme cadere dal cielo. Sembra che il pilota del jet Antonov AN-148 che si è schiantato nella regione di Mosca ha riportato agli operatori del controllo del traffico aereo un guasto tecnico. Così una fonte familiare all’inchiesta a Gazeta.ru. L’aereo della Saratov Airlines avrebbe anche pianificato di tentare un atterraggio di emergenza in un aeroporto nella città di Zhukovsky. Intanto circolano voci discordanti, veicolate dai media russi, circa la dinamica dell’incidente. Secondo una fonte citata dall’agenzia Interfax il velivolo si sarebbe scontrato con un elicottero del servizio postale. L’ufficio stampa delle poste russe, citato dalla Tass, ha tuttavia in seguito smentito che uno dei propri mezzi aerei sia rimasto coinvolto nel disastro. Il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il governo di creare una commissione speciale per indagare sull’incidente aereo. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov secondo quanto riferisce la Tass. Il presidente russo ha espresso le sue condoglianze per le vittime.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *