Bloccato il progetto di apertura di otto nuove farmacie a Latina

Farmacia
Farmacia

Un ricorso che  ha fatto si che bloccasse il progetto di apertura di otto nuove farmacie a Latina. Eco quello che è accaduto. Il Tar di Latina ha sospeso il provvedimento, accogliendo la richiesta della dottoressa Amalia Fontana, titolare dell’attività di via Emanuele Filiberto, che, rappresentata dall’avvocato Luca Amedeo Melegari, ha fatto ricorso contro la determina regionale del 26 febbraio scorso, relativa al concorso per l’assegnazione delle nuove sedi per il privato esercizio nel Lazio, comprese quelle previste  a Latina. Il 14 giugno 2013  i giudici amministrativi di Latina avevano annullato la delibera di giunta comunale, impugnata dai titolari di quattro farmacie, con cui era stato deciso dove far aprire le otto nuove attività previste dalla Pisana. Il Tar, ritenendo che tali decisioni devono essere prese dal consiglio comunale e non dall’esecutivo, aveva cestinato quell’atto e, nonostante su tale sentenza penda appello, la Regione non ne ha neppure chiesta la sospensione. La Pisana comunque  è andata avanti con il concorso, stilando  la graduatoria e dando il via a febbraio all’interpello per assegnare le sedi, comprese quelle di Latina, specificando soltanto che se il Consiglio di Stato avesse avallato la decisione di primo grado l’assegnazione sarebbe stata revocata. La farmacista Fontana quindi  ha impugnato la determina e ora il Tar, ritenendo quel provvedimento “elusivo del giudicato”, lo ha “congelato”. Di nuove farmacie si discuterà nel merito nell’udienza fissata per i 23 febbraio. E per la Regione anche 500 euro di condanna per le spese giudiziali.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *