blackberry-privBlackBerry tenta il rilancio del proprio marchio lanciando sul mercato il suo nuovo smartphone: Priv. La peculiarità di questo dispositivo sta nel sistema operativo che non è quello della casa canadese, ma è il più noto e diffuso Android di Google. BlachBerry tenta con questa improbabile fusione di recuperare una seppur minima fetta di mercato, anche solo per legittimare e giustificare la sopravvivenza. Eppure, nonostante le ottime credenziali del prodotto, c’è più di un motivo per cui dubitare della riuscita dell’operazione. Infatti c’è da credere che i puristi del marchio BlackBerry non gradiranno questa intrusione, visto che il marchio BlackBerry, anche se tra pochi superstiti, è considerato un segno di appartenenza a un elite ristretta che non si è sottomessa al monopolio di Apple e Google. Così come gli amanti di Android difficilmente sopporteranno una spesa comunque non bassa per assicurarsi un prodotto che ha sì il sistema operativo Android, ma ha anche alcune delle caratteristiche tecniche che hanno parzialmente significato, come la tastiera fisica, l’uscita di scena di BlackBerry dal mercato. Il nuovo BlackBerry Priv ha un display da 5.4 pollici che scorre per lasciare spazio alla tastiera fisica. Il punto di forza di BlackBerry rimane la sicurezza, sulla quale si è concentrata anche in questo ultimo prodotto, ma difficilmente è uno di quegli aspetti che muove i clienti (e i loro portafogli) verso le casse del gruppo canadese.

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui