Bimbo cade sulla bicicletta e si spappola la milza: salvato al Dono Svizzero di Formia

Il dottor Vincenzo Viola

Per una volta la sanità esce con la testa alta e una medaglia da appuntarsi sul petto. Il protagonista in negativo, almeno dall’inizio della storia, è stato un bambino di 5 anni che ha urtato la parte del corpo dove è situata la milza, contro il manubrio della sua bicicletta. Appena appurato il pericolo di vita del bambino, si è avviata la macchina organizzativa dei soccorsi perché i genitori (la madre del piccolo lavora all’ospedale di Formia “Dono Svizzero”) l’hanno portato immediatamente nel nosocomio formiano ed è scatta immediatamente lamacchina dei soccorsi sinergia degli interventi che ha coinvolto diversi reparti: Pronto Soccorso, Radiologia, Chirurgia e Blocco Operatorio. Un esempio di ottima sanità al quale si aggiunge un ulteriore fiore all’occhiello perché il dottor Vincenzo Viola, primario di Chirurgia che era appena arrivato a Sperlonga dopo avere coperto il turno precedente, è ripartito per Formia scortato dai Carabinieri della stazione di Sperlonga  che ha visto il comandante della stazione dell’Arma, il maresciallo Salvatore Capasso,  che gli hanno consentito di arrivare in meno di un quarto d’ora all’ospedale e operare il bambino con un delicato intervento durato alcune ore. L’intervento è terminato alle 15 del pomeriggio del 15 settembre e anche se il dottor Viola è prudente, è riuscito perfettamente. Al maresciallo Capasso i complimenti vivissimi perchè ha potuto contribuire a salvare una vita attraverso il suo intervento risolutivo.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *