Bambini inglesi violenti: crescono le aggressioni contro le maestre

 

Solamente nell’arco del 2014, sono stati 940 i cpercosseasi accertati di bambini dell’asilo che si sono resi protagonisti di episodi di violenza nei confronti degli insegnanti. “Colpa dei videogames troppo violenti”, dicono gli studiosi.

Dal 2008 al 2014, scrive il Sunday People, il numero degli insegnanti vittime di violenza da bambini è raddoppiato. Ben 510 studenti sono stati sospesi per aver avuto comportamenti violenti nei confronti degli altri compagni di scuola e 310 sono stati puniti per aver danneggiato più volte i vari locali della scuola. Circa venti studenti sono stati sanzionati per essersi comportati male e per aver compiuto atti di vandalismo e trenta per aver offeso compagni/e e maestri. Si riporta anche una decina di casi di bambini che si sono comportati in modo razzista o “scorretto” dal punto di vista sessuale.

Christopher McGowan, della Campaign for Real Education, una ong britannica di stampo conservatore, incolpa i videogiochi e la facilità con la quale si possono trovare immagini oscene sul web. “La mancata capacità di concentrazione, di ascolto, di seguire le istruzioni e di avere rispetto per gli altri può essere una conseguenza di una troppa esposizione a videogiochi e mondi virtuali creati dalla tecnologia”, ha detto McGowan, invitando mamme e papà a non sottovalutare il problema.

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *