Avvertita una scossa di terremoto nel Lazio con epicentro in provincia dell’Aquila

Sismografo

Dopo 10 anni l’Abbruzzo ritorna a tremare: avvertita anche nel Lazio la forte scossa di terremoto che nel tardo pomeriggio di martedì 1 gennaio, c’è stata in Abruzzo, in provincia de L’Aquila. La scossa c’è stata alle 19.37 nella zona di Collelongo. Dalle prime informazioni a disposizione, la magnitudo stimata dall’Ingv è di 4,1. Il sisma è stato registrato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ad una profondità di 17 chilometri, con coordinate geografiche (lat, lon) 41.88, 13.55. “Al momento non sono pervenute alle sale operative dei vigili del fuoco richieste di soccorso o segnalazione di danni. La scossa è stata avvertita anche a Roma, Latina e Forsinone” hanno scritto i Vigili del Fuoco aggiornando attraverso la loro pagina Twitter. La scossa di terremoto è stata avvertita anche a Latina e in diverse zone della provincia sia nell’area dei Lepini che nella zona sud del territorio pontino.

Città più vicine con almeno 50000 abitanti

Il terremoto è stato localizzato

54 Km a S di L’Aquila (69753 abitanti)

63 Km a E di Tivoli (56533 abitanti)

67 Km a E di Velletri (53303 abitanti)

69 Km a E di Guidonia Montecelio (88673 abitanti)

70 Km a NE di Latina (125985 abitanti)

73 Km a SW di Chieti (51815 abitanti)

81 Km a E di Aprilia (73446 abitanti)

85 Km a SW di Pescara (121014 abitanti)

86 Km a SW di Montesilvano (53738 abitanti)

88 Km a S di Teramo (54892 abitanti)

88 Km a E di Roma (2864731 abitanti)

90 Km a E di Pomezia (62966 abitanti)

90 Km a NE di Anzio (54211 abitanti)

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *