Auto Formia Rifiuti Zero in sosta vietata a Piazza della Vittoria

Auto in Piazza della Vittoria
Auto in Piazza della Vittoria

Tanto rumore per nulla. Ieri un auto di servizio della Formia Rifiuti Zero si trovava in sosta vietata in mezzo a Piazza della Vittoria, e subito le polemiche sono infuriate. Intanto per rispondere all’evento Il Sindaco e l’Assessore Claudio Marciano hanno scritto all’Amministratore unico della “Formia Rifiuti Zero” e alla Presidente della Commissione per il Controllo Analogo Stefania Della Notte affinché facciano chiarezza sull’episodio descritto nella foto circolata ieri sul web che immortalava un’auto della “FRZ” parcheggiata in palese divieto di sosta nel bel mezzo di Piazza Vittoria e un Vigile Urbano che elevava la sanzione. Sindaco e Assessore hanno chiesto di verificare l’accaduto e di adottare provvedimenti disciplinari nei confronti del responsabile.  Intanto i due amministratori hanno commentato in questo modo: “Si tratta di una vicenda molto grave Le regole vanno rispettate da tutti e la multa sarà pagata da chi ha materialmente compiuto la violazione. Nei suoi confronti auspichiamo vengano presi anche provvedimenti disciplinari. Chi rappresenta il Comune o una sua azienda deve essere il primo a dare l’esempio se vuole che i cittadini rispettino le regole. Gli studi contenuti nel nuovo piano del traffico hanno evidenziato la presenza ogni giorno negli orari di punta di 500 auto in divieto di sosta e questo non può più essere tollerato, ancor più se la violazione alle norme è perpetrata da chi ha il dovere di contribuire alla credibilità delle Istituzioni. Non dobbiamo sottacere l’aspetto culturale che sta dietro a comportamenti di questo tipo. E’ necessario un cambio di mentalità. Violare il codice significa mettere a rischio la sicurezza stradale e danneggiare i tanti cittadini che, nel rispetto delle regole, pagano per la sosta delle loro auto”. Insomma chi sbaglia paga, anche perché sono soldi dei cittadini, ma per quanto mi risulta non è la prima volta che succede, ma questo polverone si è alzato solamente dopo l’approvazione del bilancio della stessa FRZ? Ai posteri l’ardua sentenza.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *