Il sindaco Damiano Coletta

Il fine settimana nella provincia di Latina è stato segnato da un aumento dei casi di positività al coronavirus,  che sono arrivati ad un totale di 359. Solo domenica la Asl ha ufficializzato 18 nuovi contagi  in tutto il territorio pontino, 6 dei quali nel capoluogo che vanno a sommarsi a 4 del giorno precedente. Sono in totale 75 i casi ad oggi nel capoluogo pontino. Sulla situazione in città è intervenuto nella serata del 5 aprile anche ilsindaco Damiano Coletta nella consueta diretta serale su Facebook con i cittadini. Ha detto il primo cittadino che poi si è soffermato sulla situazione nel capoluogo facendo riferimento alla presenza di un maggior numero di persone in giro: “Abbiamo avuto qualche giorno di numeri bassi e ora qualche giorno di numeri che tendono ad alzarsi, la situazione è ancora molto instabile. L’aumento dei casi degli ultimi due giorni sono il frutto di momenti di contagio che risalgono a 10-15 giorni fa, e ricordiamo che ci sono stati dei contagiati anche nei luoghi pubblici. Come vedete basta poco per scivolare di nuovo.  Per questo quello che è successo negli ultimi due o tre giorni, che probabilmente è il frutto di un rilassamento e di un calo di concentrazione  è una situazione che non ci possiamo permettere. Tra 10 o 15 giorni rischiamo di avere così un ulteriore numero di contagiati. Ce la faremo ad uscire da tutto questo, ma solo se si rispettano le prescrizioni. Non siamo alla fine della partita; il tempo è ancora lungo e in questo momento siamo ancora in un fase emergenziale.Quello che è successo nei giorni scorsi che mi ha costretto anche a sentire le forze dell’ordine e ad inasprire i controlli, non va bene. L’atteggiamento deve essere quello del rispetto della regole,dello stare a casa e del limitare le uscite alle vere necessità“. Nel corso della diretta il sindaco Coletta ha fatto riferimento anche alle iniziative messe in campo dall’Amministrazione per essere al fianco di quanti in questo contesto storico vivono dei momenti di difficoltà.  Tra queste iniziative anche quella dei buoni spesa, un contributo economico alle famiglie in difficoltà per comprare generi alimentari e beni di prima necessità possibile anche grazie ai fondi che sono stati stanziati da Governo e Regione Lazio. Da giovedì scorso è possibile presentare le domande. Ad oggi sonocirca un migliaio le richiestepresentate mentre si attende ancora che venga attivata la possibilità di presentare le domande online.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui