Aumenta l’immatricolazione di camper in Svizzera e Liechtenstein

Camper

Nel primo semestre 2019, sia in Svizzera che nel Liechtenstein, sono nettamente cresciute le immatricolazioni di veicoli commerciali e di grandi mezzi per il trasporto di persone rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I camper, in particolare, stanno vivendo un vero e proprio ‘boom’. I veicoli commerciali nuovi arrivati sulle strade svizzere e del Principato sono 23’391, degli importatori Auto-Svizzera una decina di giorni fa. Il che corrisponde a un aumento del 10% su base annua e spicca l’incremento del 24% delle immatricolazioni di camper. Un’occasione per visitare un centro specializzato del canton Berna, dove in una giornata di porte aperte si passano in rassegna fino a 300 veicoli, dalle roulotte da 20’000 franchi ai camper di lusso che costano dieci volte tanto. Il numero di camper in circolazione è più che triplicato in trent’anni. Nel 1990, in Svizzera, ne giravano 17’000. Nel 2018 erano quasi 60’000. Secondo il presidente dell’associazione Caravaning Suisse Christoph Hostettler, il trend può essere dovuto al fatto che molte persone, oggi, sono già costrette a passare notti in albergo per lavoro e  quindi, per le vacanze, si cerca qualcosa di diverso. Senza contare l’indipendenza e la flessibilità. Il numero di camper in circolazione è più che triplicato in trent’anni. Nel 1990, in Svizzera, ne giravano 17’000. Nel 2018 erano quasi 60’000. Secondo Christoph Hostettler, il trend può essere dovuto al fatto che molte persone, oggi, sono già costrette a passare notti in albergo per lavoro e quindi, per le vacanze, si cerca qualcosa di diverso ma senza contare l’indipendenza e la flessibilità.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *