Atto vandalico nella suola Aspri di Fondi: rubati 10 notebook

La scuola Aspri di Fondi

C’è stato l’ennesimo atto vandalico nella scuola Aspri di Fondi, l’ultimo in ordine di tempo nella notte tra il 24 e il 25 luglio. Ma tutto è cominciato  dalla fine di giugno che, con una cadenza prima settimanale e poi quasi quotidiana, in quanto ignoti si introducono all’interno dell’edificio fondano per compiere atti vandalici. Approfittando della mancanza di adeguate misure di protezione e della facilità di accesso dalla parte posteriore dell’edificio, più volte segnalata, bivaccano nei corridoi, svuotano gli armadi, vandalizzano il materiale di cancelleria e spesso svuotano gli estintori spargendo la polvere sui pavimenti, complice anche il mancato funzionamento del sistema di allarme, danneggiato durante la  prima incursione e ancora non ripristinato. Nel corso della notte tra il 24 e 25, dopo aver divelto 7 porte del secondo piano e 4 porte del primo piano,  i malviventi sono entrati nelle aule portando via dalle cassettiere metalliche ben 10 notebook indispensabili per l’utilizzo delle lavagne multimediali oltre ad altri sussidi del laboratorio di robotica educativa. Il valore di mercato sarà minore rispetto agli ingenti danni arrecati al normale avvio dell’attività didattica che utilizza ormai gli strumenti informatici nella quotidianità per il Registro Elettronico e per un approccio metodologico il più possibile innovativo. Ha commentato sconsolata il dirigente scolastico professoressa Adriana Izzo:  “Rimane l’amarezza  per quanto accaduto e per la scarsa percezione della scuola come comunità di valore”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *