Incidente

E’ stato convalidato l’arrestoper il giovane di 29 anni finito in manette domenica 26 gennaio  a Terracina dalla Polizia perché considerato responsabiledell’ investimento di due pedoni nella zona della movida nella notte di sabato 25 gennaio e sono avvenuti al culmine di una lite avvenuta per questioni legate alla viabilità in via del Porto. Nella mattinata del 30 gennaio c’è stata in Tribunale a Latina l’udienza di convalida dell’arresto del giovane di San Felice Circeo. Il sostituto procuratore Valerio De Luca ha contestato al giovane il reato di tentato omicidio plurimo, richiedendo nei suoi confronti l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, considerato il “concreto pericolo che l’indagato potesse commettere delitti della stessa specie” avendo manifestato “particolarespregiudicatezza e riprovevolezza“. Per il sostituto procuratore si è trattato di un investimento deliberato” con l’auto lanciata alle spalle delle due persone che si stavano allontanando. Il Gip del Tribunale di Latina Cario ha accolto la richiesta dei domiciliari rilevando che non può addursi alcuna legittima difesaeventualmente scaturita da una discussione per motivi stradali, piuttosto una deliberata volontà di investire violentemente i passanti intendendo così attuare il proposito criminoso di uccidere”. L’indagato è stato ristretto in regime di arresti domiciliari con il divieto di comunicare anche per via telematica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui