Abdellaoui

Una fuga tentata da un tunisino che doveva continuare a scontare una pena di una condanna sulla sua persona, ed aveva cercato di nascondersi a Napoli, ma gli è andata male. Infatti il personale della Squadra Mobile e della Digos di Latina, unitamente ai colleghi della Squadra Mobile partenopea, ha dato esecuzione al provvedimento restrittivo di pene concorrenti emesso dalla Procura della Repubblica – Ufficio Esecuzioni Penali di Latina, nei confronti di A. N., nato il 25.8.1973 in Tunisia, dovendo lo stesso espiare la pena di anni 9 e giorni 17 di reclusione per i reati di traffico di sostanze stupefacenti, rapina, furto, immigrazione clandestina, resistenza a P.U., lesioni ed altri gravi reati. In particolare gli approfondimenti investigativi sul conto di A. N., la cui ultima residenza era presso il centro culturale islamico di Latina, hanno consentito di accertare che il ricercato, recentemente, aveva preso alloggio a Napoli. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale “Poggioreale” di Napoli a disposizione della competente Autorità giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui