Arrestato truffatore di origine napoletana dalla Polizia a Cisterna

Polizia

L a Polizia lo ha fermato nel corso di un normale controllo alla circolazione stradale, ma è bastato un rapido accertamento per scoprire che il conducente della vettura era un abile truffatore seriale ad Aprilia dove la squadra volante del Commissariato di Cisterna ha fermato un’Alfa Romeo di grossa cilindrata che era sprovvista della copertura assicurativa. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro ed il  conducente dell’auto, un uomo di 49 anni originario di Napoli ma residente a Cisterna, era anche sprovvisto della carta di circolazione ed è stato invitato al commissariato per l’esibizione del documento e qui  l’uomo ha tentato di ingannare l’ispettore formalizzando una denuncia di smarrimento della carta. Attraverso l’applicativo Sives che consente il censimento dei veicoli sottoposti a fermo amministrativo, l’ispettore di polizia ha accertato l’Alfa Romeo era già stata sottoposta al vincolo amministrativo e la carta di circolazione ritirata,  perché il mezzo non poteva certo circolare. Ulteriori approfondimenti hanno portato a verificare che il 49enne era già noto agli archivi delle forze dell’ordine, conosciuto come un truffatore seriale. Tra le sue specializzazioni quella di raccogliere cospicue somme di denaro con la promessa di acquisto di introvabili biglietti per le partite della Juventus, biglietti in realtà poi mai acquistati o inseriti a prezzi maggiorati su circuiti non legali. I truffati erano diversi cittadini di Aprilia e di Cisterna. All’esito degli accertamenti si è proceduto alla denuncia dell’uomo per sottrazione di cose sottoposte a sequestro amministrativo, falso ideologico commesso da privato in atto pubblico e al truffatore è stata anche ritirata la patente.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *