Esplosivo

Un 57enne a Terracina è stato arrestato dalla Polizia perché ha rinvenuto nella sua abitazione un vero e proprio arsenale di materiale esplosivo scoperto dagli agenti del locale commissariato  intervenuti per sedare una lite familiare nella giornata del 23 ottobre effettuando una perquisizione supportati dal personale del Reparto Prevenzione Crimine. I controlli hanno consentito di rinvenire un fucile semiautomatico Beretta e una canna da fucile sempre marca Beretta, il tutto illegalmente detenuto. Le armi erano state denunciate al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Terracina dalla compagna del 57enne che aveva dichiarato la detenzione presso la sua residenza in via Roma a  Terracina e che è stata denunciata. Gli investigatori hanno proseguito le ricerche ed hanno rinvenuto un vero e proprio arsenale di materiale esplodente illecitamente detenuto: in casa c’erano infatti 13 candelotti di esplosivo da cava da 25 centimetri; un candelotto esplosivo da cava da 15 centimetri; due detonatori a miccia, tre micce di diverse dimensioni miccia a lenta combustione. Alla luce della pericolosità dell’esplosivo rinvenuto, sul posto sono inoltre intervenuti gli specialisti del Nucleo Artificieri Antisabotaggio della Questura di Roma per la messa in sicurezza del materiale. Sono in corso le indagini finalizzate ad accertare la provenienza del materiale in sequestro mentre l’uomo è stato arrestato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui