Arrestato giovane egiziano a Latina per comportamenti estorsivi

Autolinee di Latina

Un ragazzo di 19 anni di origini egiziane è stato arrestato dalla Polizia a Latina in quanto ritenuto responsabile di ripetuti atti persecutori e di numerosi episodi estorsivi ai danni della responsabile di una Casa Famiglia,  di violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.  La prima segnalazione nei confronti del ragazzo è arrivata nella mattinata di venerdì 8 marzo, in Questura da parte della responsabile di una Casa Famiglia che riferiva di aver subìto ripetuti atti persecutori e svariati episodi estorsivi da parte di un ospite egiziano. Subito sono scattate le indagini degli uomini della Squadra Mobile che si sono messi sulle tracce dello straniero che nel frattempo si era reso irreperibile.  Nel frattempo al centralino del 113 è arrivata la richiesta di intervento nei pressi delle autolinee da parte di un uomo che raccontava di essere stato deriso e aggredito da uno straniero che già conosceva in quanto in passato aveva minacciato il figlio minorenne per una disputa amorosa poiché geloso della frequentazione del ragazzo con una giovane musulmana. Episodi simili si erano verificati, secondo quanto raccontato alla polizia, anche in passato sia nei confronti dell’uomo che di altri suoi familiari. E ancora una volta, sempre l’8 marzo, quando il ragazzo, dopo aver visto il padre del giovane “rivale”, ha subito assunto un atteggiamento arrogante e provocatorio, irridendolo e, all’ennesima richiesta circa i motivi di tale atteggiamento, lo ha colpito per dileguarsi a piedi nelle vie circostanti. Le ricerche degli uomini della Squadra Volante e degli investigatori della Squadra Mobile hanno consentito di rintracciare lo straniero in via Romagnoli, dove aveva tentato di nascondersi e, con grandissimo stupore, è stato accertato che si trattava della stessa persona denunciata dalla responsabile della Casa Famiglia e nella circostanza il 19enne ha anche aggredito un agente. Arrestato, il ragazzo è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *