Polizia

E’ stato arrestato Ferdinando Di Silvio detto “Prosciutto”, 23 anni, per il reato di estorsione in concorso con il fratello di Antonio “Patatino” Di Silvio, già arrestato quaklche tenpo fa. L’ordinanza di custodia cautelare che è stata emessa dal Gip del tribunale di Latina costituisce l’epilogo dell’attività di indagine avviata dagli investigatori della squadra mobile dopo l’arresto in flagranza di reato di Patatino. Quest’ultimo aveva rapinato e tentato di estorcere denaro a un soggetto per un presunto debito di 2500 euro. In quella circostanza Antonio Di Silvio si era presentato in casa del presunto debitore e aveva minacciato il fratello puntandogli una pistola alla testa, subito dopo essere sceso in strada, trovatosi in presenza del soggetto che doveva rendergli dei soldi, lo aveva minacciato facendogli intendere di essere armato e gli aveva intimato di saldare quel debito. Le indagini successive condotte dagli investigatori della polizia hanno consentito di accertare anche la presenza di Ferdinando Di Silvio, che aveva colpito la vittima al volto provocandogli alcune lesioni che il ragazzo però aveva deciso di non denunciare per paura di ritorsioni ulteriori. Il 23enne è ora finito in carcere. I due fratelli sono figli di Giuseppe Di Silvio detto “Romolo”, che si trova attualmente in carcere per scontare una condanna definitiva per l’omicidio di Fabio Buonamano avvenuto nel 2010.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui