Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Azione sinergica tra i Carabinieri e la Guardia di finanza riguardo una operazione antidroga che ha avuto come attore malevolo, se così si può dire, un cittadino indiano con regolare permesso di soggiorno oltre ad essere stato arrestato dai Carabinieri sorpreso a trasportare 2,400 kg di bulbi da papavero da oppio., la Guardia di Finanza, notando lo stesso con al seguito una valigia mentre sostava sul ciglio della S.R. 148 al km 100,500, gli stessi quindi insospettiti hanno proceduto al controllo del soggetto. P.K. cittadino indiano di 32 anni è stato così colto in flagranza mentre trasportava verso Roma 20 buste di colore nero con all’interno occultati 1.445 bulbi di papavero essiccato nonchè gr.10 di polvere della stessa specie già tritata e pronta all’uso. Il bulbo del papavero da oppio, svuotato del liquido e dei semi, trattiene tracce di sostanza stupefacente. Una volta essiccata, ogni capsula – del peso di qualche grammo – contiene una piccola dose di morfina che può essere assunta masticando il bulbo, triturandolo e fumandolo, oppure preparando degli infusi. La droga produce effetti simili a quelli dell’eroina. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro ai sensi dell’art 354 C.P.P mentre il P.K. è stato tratto in arresto e trasferito presso la Casa Circondariale di Latina per violazione all’art 73 comma 1 bis del D.P.R. nr.309/1990.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui