Polizia

Un poliziotto ha esploso un colpo con la pistola d’ordinanza colpendo un uomo al polpaccio a Nettuno, dove gli agenti di polizia sono intervenuti in seguito alla segnalazione di un’aggressione ad una donna da parte del compagno, un 39enne. L’uomo ha dato in escandescenze e all’arrivo degli agenti si è scagliato contro di loro con un vetro ferendo un poliziotto, mentre il collega ha poi sparato. I fatti sono accaduti nella mattinata di sabato 1 maggio in un’abitazione del comune del litorale laziale. Diverse le segnalazioni al 112 che hanno richiesto l’intervento delle volanti del commissariato di polizia. Una volta entrati nell’appartamento gli agenti hanno trovato la casa a soqquadro e l’uomo che aggrediva la compagna. L’arrivo della polizia ha innescato la reazione del 39enne che ha impugnato un pezzo di vetro e si è scagliato contro i poliziotti ferendo un agente alle braccia e al torace. Da qui lo sparo da parte del collega, con il colpo esploso con la pistola d’ordinanza che ha ferito l’aggressore al polpaccio. Richiesto l’intervento del 118, il 39enne italiano è stato trasportato al Nuovo Ospedale dei Castelli Romani, ferito ma non in pericolo di vita. Piantonato dagli agenti è stato arrestato con le accuse di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Sette i giorni di prognosi refertati in ospedale al poliziotto ferito dal vetro. Sotto choc la compagna dell’uomo, medicata dal personale del 118. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui