Polizia

Un ragazzo è stato sottoposto agli arresti domiciliari ma è evaso per consumare un’altra rapina. Per questo motivo è stato di nuovo arrestato M. P., 22 anni, che nella serata del 31 agosto, si è avvicinato a un uomo che era fermo allo sportello bancomat dell’ufficio postale e ha tentato di rapinarlo del denaro che aveva appena prelevatopoi lo ha colpito con calci e pugni costringendolo a rifugiarsi nella sua auto. Pochi minuti dopo si è allontanato a mani vuote, rifugiandosi di nuovo nel suo appartamento poco lontano. Immediata è stata la segnalazione alla polizia da parte della vittima e di alcuni passanti, che hanno fornito una descrizione dell’aggressore, che è bastata ai poliziotti della Volante per capire di chi si trattasse. Il 22enne era già stato arrestato per una rapina consumata nel supermercato Conad nel quartiere Q4 avvenuta nel 2018. Alla vista degli agenti il giovane ha dato in escandescenze e ha reagito aggredendo i poliziotti e procurando ad uno dei tre la rottura della falange di un dito della mano, con prognosi di 30 giorni. E’ scattato l’arresto per violenza, resistenza, mincacce e oltraggio a pubblico ufficiale ma è stato denunciato per la rapina e l’evasione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui