Latina Biz – Servizi Notizie Eventi Informazioni Cronaca,Fondi,Province Arrestati padre e figlio dalla Polizia a Fondi per spaccio di droga

Arrestati padre e figlio dalla Polizia a Fondi per spaccio di droga



Droga

C’è stata una operazione antidroga della Polizia di Stato del Commissariato di Fondi dove sono stati arrestati due uomini di 53 e 32 anni, rispettivamente padre e figlio. Il blitz scattato in seguito alla segnalazione giunta su YouPol, la prima app per poter denunciare in tempo reale, ed in maniera pienamente anonima, con foto, messaggi scritti, link, siti web e video episodi di bullismo e spaccio di droga. Le indagini da parte degli uomini del Commissariato di Fondi hanno preso avvio proprio dopo una segnalazione giunta su YouPol: secondo la fonte anonima un’attività di spaccio si svolgeva presso l’abitazione dei due uomini, protetta da un efficace sistema di videosorveglianza, che rendeva difficoltoso l’accesso da parte della polizia.  Il blitz è stato fatto nella notte del 9 marzo  da parte degli agenti che hanno approfittato dell’accesso all’immobile di un soggetto noto come assuntore di sostanze stupefacenti. Sfruttando l’effetto sorpresa, è stato possibile fare irruzione nell’appartamento e nel corso della perquisizione condotta sia all’interno che all’esterno dell’abitazione sono stati rinvenuti, nascosti in diversi punti, alcuni involucri di droga per un totale di 175 grammi di marijuana e 65 grammi di hashish, insieme anche ad un bilancino di precisione, materiale vario per il confezionamento delle dosi, un macchinario per il confezionamento sottovuoto e denaro contante per un importo di 400 euro. Padre e figlio arrestati per detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini della cessione sono stati ristretti ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per lunedì 11 marzo.  Hanno spiegato dalla Questura:  “L’operazione  al di là del quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuta e sequestrata, dimostra l’estrema utilità dell’app realizzata dalla Polizia di Stato che rappresenta un validissimo strumento di piena collaborazione tra le forze di polizia ed i cittadini che in questo modo possono sentirsi parte attiva del sistema di sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *