Attanasio e Iacovacci

Il presidente della Repubblica Democratica del Congo Felix Tshisekedi ha detto al sito di informazione Actualite che sono stati arrestati alcuni sospettati che avrebbero fatto parte dell’agguato mortale dove sono rimaste vittime l’ambiasciatore Luca Attanasio e il carabiniere di Sonnino Vittorio Iacovacci che erano rpesenti in un convoglio ONU che trasportsava aiuti nella zona dove è in atto una guerra civile da tempo. Tshisekedi, che attualmente si trova a Parigi, ha affermato: “Le indagini continuano. Ci sono sospetti che sono stati arrestati. Vengono interrogati, al di là di questi sospetti, c’è sicuramente un’organizzazione”. Gli autori dell’attacco sono “banditi di strada” organizzati in bande e “che hanno sicuramente qualcuno che li guida. Dobbiamo risalire a questa catena” Le autorità locali hanno chiesto “la collaborazione dei servizi italiani; stiamo lavorando duramente”.  Nuovi particolari sono emersi secondo i quali non si tratta di nuovi arresti. E’ quanto si apprende da fonti governative che, come ha spiegato l’AdnKronos, hanno precisato come nell’intervista ad AfricaNews, che è stata rilanciata dai media italiani, il presidente congolese Tshisekedi, nel rispondere a una domanda sugli sviluppi delle indagini, si è riferito genericamente a quanto fatto sinora dalle autorità congolesi parlando di arresti che risalgono al marzo scorso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui