Nella giornata del 21 gennaio i militari della Guardia Costiera, delegati dalla Procura della Repubblica di Cagliari, hanno eseguito due Ordinanze di custodia cautelare, una in carcere ed una agli arresti domiciliari, nei confronti di altrettanti noti imprenditori locali per violazioni in materia fallimentare (bancarotta fraudolenta) e di delitti contro la Pubblica Amministrazione (turbata libertà degli incanti). Durante le operazioni di arresto sono state eseguite delle accurate perquisizioni delle abitazioni con sequestro di rilevante documentazione. Le condotte illecite contestate agli indagati derivano da un articolato e ampio ambito investigativo riferibile alle attività di società specializzate nel trattamento di sottoprodotti di origine animale (SOA) per i quali sono in corso ulteriori indagini per violazione di norme ambientali connesse alla gestione dei rifiuti. Le indagini e l’esecuzione delle misure cautelari sono state curate dal personale militare del Nucleo Speciale d’Intervento del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto in collaborazione con la Sezione di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera operante presso la Procura della Repubblica di Cagliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui