Arrestata la ragazza che ha sfidato il regime togliendosi l’hijab.

Ragazza senza l’Hijab

Una nazione, una delle più grandi nazioni musulmane senza essere di origine araba, l’antica Persia o l’attuale Iran, come al solito spira il vento della protesta in quanto il regime teocratico degli Ayatollah proibisce e non sviluppa la società. Uno dei simboli di questo non sviluppo è il velo imposto dalla legge dell’Islam, anche se in Iran non è integrale. Ma questa volta una ragazza iraniana senza il velo che sventola il suo ‘hijab’ bianco nel mezzo di una strada affollata diventa il simbolo delle sanguinose proteste antigovernative che in questi giorni squarciano l’Iran. La donna, come riporta la pagina Facebook My Stealthy Freedom di Masih Alinejad, l’attivista che si batte contro l’obbligo dell’ ‘hijab’, partecipava alla campagna ‘WhiteWednesdays’ ed è stata arrestata mercoledì scorso. Ma la sua sfida a Teheran, ripresa in un video amatoriale che ha già fatto il giro del cyberspazio e dei media, non si è  fermata all’incrocio tra via Enghelab e via Abureihan della capitale: sempre secondo My Stealthy Freedom dal 27 dicembre, giorno del suo arresto, è emerso almeno un altro video di un’altra donna scoperta che sventola il suo ‘hijab’ in strada. Le proteste contro l”hijab’ coincidono con l’annuncio da parte delle autorità, la settimana scorsa, secondo cui le donne che non indossano il velo in pubblico non saranno più soggette all’arresto ma dovranno frequentare corsi sull’Islam. Un’ altra imposizione che in un paese civile non sarebbe accettata.

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *