Nonnismo

L’emergenza sanitaria ha fatto slittare l’udienza del processo per nonnismo a carico di otto sergenti dell’Aeronautica in servizio presso la scuola di volo del 70esimo Stormo di Latina accusati di lesioni personali, pluriaggravate e in concorso ai danni dell’ex allieva ufficiale Giulia Schiff.Non essendoci un’aula sufficientemente ampia da garantire il distanziamento tra coloro che devono presenziare il Tribunale militare di Roma ha deciso di annullare l’udienza prevista per il 7 maggio e rinviare al 23 settembre prossimo. In quella sede saranno depositate anche le liste dei testimoni sia dell’accusa che della difesa: in quella di quest’ultima compaiono anche i nomi di tre astronauti, Luca Parmitano, Samantha Cristoforetti e Maurizio Cheli, in veste di ex allievi dell’Aeronautica che i giudici dovranno decidere se ammettere o meno. Tra le parti chiamate in causa ci sarà anche il Ministero della Difesa, citato come responsabile civile per omessa vigilanza sul comportamento dei sottufficiali e sui loro comportamenti che dovevano rientrare nel tradizionale battesimo del volo ma che invece avrebbero “offeso il prestigio, l’onore e la dignità dell’allieva usandole violenza e cagionandole plurime escoriazioni”. Quel rito, secondo i legali della Schiff che si è costituita parte civile, si svolgeva con modalità consolidate e i superiori non hanno fatto nulla perché ciò non si verificasse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui