Ancora topi nella scuola Goldoni a Latina: chiusura dopo l’ispezione dei Nas

La Goldoni di Latina

Ci sono ancora topi a scuolae questa volta si chiude: è la  scuola Goldoni di via Sezze, a Latina, facente parte dell’Istituto comprensivo Giuseppe Giuliano, già interessata da ben 23interventi di deratizzazione disposti nel tempo dall’amministrazione comunale, e l’ultimo c’è stato lo scorso ottobre . Il problema non è stato risolto e la presenza di ratti è stata segnalata ancora. Nella mattina del 22 novembre, è scattato  il controllo all’interno del plesso dei Carabinieri del Nas, che ha in effetti permesso di verificare la presenza di escrementi dei topi in alcuni locali dell’edificio. La struttura scolastica è stata chiusa e sospese le attività. Il Comune di Latina ha disposto la chiusura dell’istituto dalla giornata del 22 novembre, a mercoledì 27 novembre compreso, per consentire di eseguire lavori di ripristino dell’igiene dell’edificio. Nel corso del sopralluogo del Nas e della Asl, oltre alla presenza di topi, sono state accertate “carenzie igieniche, organizzative e strutturali” riportate nei verbale del Nas, che sarà necessario rimuovere per garantire la tutela della salute degli alunni e del personale scolastico. Tra le irregolarità riscontrate, ricadenti sotto la responsabilità del Comune, ci sono problemi legati a porte e finestre che non si chiudono completamente e che dunque non garantiscono la prevenzione da infestanti vari, unlocale interrato è risultato allagato con acqua stagnante e, nella parte esterna, fessure tra le pareti e i marciapiedi che possono essere ricettacolo di animali e insetti. Il Comune provvederà da parte sua a riparare immediatamente tutte le porte e finestre risultate non in perfette condizioni ed entro lunedì saranno risolti anche i problemi relativi all’allagamento negli ambienti interrati. Saranno inoltre installate delle griglie sulle fessure riscontrate sulle parti esterne per impedire l’accesso agli infestanti. Oltre alla chiusura l’ordinanza impone però alla dirigente di provvedere alla pulizia immediata di tutto l’edificio e “all’individuazione di spazi idonei per il deposito di materiale di pulizia attualmente localizzato nei servizi igienici che sono stati rinvenuti chiusi, al fine di rendere tali servizi accessibili e utilizzabili”.  Ha commentato l’assessore alla Pubblica Istruzione Gianmarco Proietti: “Stiamo intervenendo con immediatezza, non ci tiriamo indietro di fronte alle nostre responsabilità e auspichiamo che ogni settore faccia la propria parte: la scuola per garantire la pulizia dei locali, i genitori nel partecipare positivamente all’organizzazione scolastica, l’Amministrazione nel dare seguito agli impegni presi. Sarà mia premura informare scuola e genitori di tutti gli interventi che faremo”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *