Logo

Anche Gaeta si è fregiato del titolo di “Città che legge”. L’importante qualifica viene conferita dal Centro per il libro e la lettura in accordo con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani a quelle Amministrazioni comunali che promuovono la lettura sul proprio territorio attraverso iniziative pubbliche. Alla Città di Gaeta è stato riconosciuto l’impegno nel sostenere la crescita socio-culturale della comunità attraverso la diffusione della lettura coinvolgendo soprattutto i più giovani. Soddisfatto è il Sindaco Cosmo Mitrano: “Una Città che legge è una città ricca di quei valori fondamentali per l’intera comunità. La lettura è uno strumento di crescita culturale e personale. Gaeta “Città che legge” è soprattutto un riconoscimento che attesta l’impegno profuso in questi anni e che ha visto la nostra Amministrazione promuovere diverse iniziative e rassegneletterarie rivolte a tutte le fasce d’età. Incontri pubblici che si sono svolti, fin quando possibile, nelle nostre piazze, scuole e presso la Biblioteca Comunale “S. Mignano”. Anche durante il periodo di lockdown non abbiamo rinunciato al piacere della lettura condivisa con video-collegamenti e dirette streaming.” Ha commentato l’Assessore alla pubblica istruzione Lucia Maltempo:”Dalla lettura dipende lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità. Gaeta, in questi mesi, ha ospitato diversi appuntamenti dove abbiamo provato anche il grande piacere di leggere insieme agli altri: in biblioteca, nella propria comunità scolastica, favorendo così l’opportunità di aprirci a riflessioni, pensieri, condividendo soprattutto le nostre emozioni.  Gaeta “Città che legge” rappresenta quindi un vero valore aggiunto per tutti noi confermando il lavoro svolto in questi anni, spronandoci ad impegnarci ulteriormente per il futuro con la volontà di trasmettere il piacere della lettura soprattutto ai più giovani della nostra comunità.”Ha spiegato il Presidente della Commissione Cultura Gianna Conte: “È stato raggiunto un obiettivo di grande valore sociale con questa nomina, grazie ai grandi e soprattutto ai piccoli lettori, veri protagonisti di questa crescita personale, culturale e civile che caratterizza la nostra città. Una sinergia tra tutte le istituzioni scolastiche del territorio e la biblioteca comunale, sostenuto e promosse anche dall’Associazione “Ernesto” adozioni internazionali con iniziative come il Maggio dei Libri e Libriamoci anche durante il periodo del lockdown.”Diversi i progetti che si sono svolti presso la biblioteca comunale, le scuole, le librerie ed associazioni della città e che hanno visto soprattutto il coinvolgimento degli alunni degli Istituti comprensivi e delle scuole superiori. Stiamo parlando di: “Gaeta incontra gli autori”, “Libriamoci in classe”, “Piedini in viaggio”, “LeggereFacile”, “Leggere tutti” e “Maggio dei Libri”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui