Ammonita una 15 enne dalla Questura di Latina

Computer

E’ il triste record per un minorenne di essere ammonita dalla Questura: Infatti è una disposizione disposta a carico di una ragazzina di 15 anni dopo un’indagine svolta dagli agenti del commissariato di Terracina che si sono avvalsi della collaborazione di un dirigente scolastico di una scuola secondaria. La vittima, un 14enne compagno di classe della ragazza, era stato fatto oggetto del furto d’identità con la quale la 15enne aveva aperto un falso profilo, a nome e a insaputa del compagno, su uno dei più diffusi social network. La destinataria del provvedimento lo aveva poi ridicolizzato con alcuni post in cui, a nome e con il falso profilo del ragazzino, manifestava con delle esplicite avances spinti approcci sessuali.  La ragazza effettuava poi degli screenshot che diffondeva agli altri compagni per minare la reputazione del compagno che, ignaro di tutto, risultava sempre più isolato dai coetanei e sprofondava in una sofferenza psicologica che neanche i genitori riuscivano a comprendere. Grazie alla sinergia tra Istituzioni, prevista espressamente dalla citata normativa che prevede la presenza in ogni scuola dei referenti per le iniziative contro il bullismo e il cyberbullismo, si è riusciti ad intervenire efficacemente.  Il commissariato di Terracina, in stretta collaborazione con la Divisione Anticrimine della Questura di Latina, hanno consentito di eliminare dalla rete internet il materiale offensivo del minore, disattivando anche il falso profilo e riconsegnando la vera identità sociale, non solo quella telematica, al minore. Nei confronti della responsabile è stato emesso l’ammonimento del Questore di Latina affinché si astenga da analoghe condotte in futuro, comprendendone appieno il disvalore e le sofferenze impresse al compagno. Il provvedimento segue l’iter procedurale previsto nei casi di stalking.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *