C’è stato l’allagamento della scuola di tremensuoli ed il candidato a sindaco Pino d’Amici ha voluto commentare l’accaduto: “Alcuni genitori ci hanno segnalato che questa mattina hanno dovuto prelevare i propri bambini dalla Scuola dell’Infanzia di Tremensuoli perché allagata a causa della pioggia di questa notte. In mattinata il sindaco è stato costretto a emettere un’ordinanza di chiusura del plesso ‘Angelita’ per lavori di straordinaria manutenzione, e ora gli alunni saranno costretti a svolgere le attività dal 20 settembre fino al 1 ottobre presso il plesso del Golfo. Il fatto in sé non rappresenterebbe oggetto di critica, perché può capitare che possa piovere all’interno di un edificio pubblico per diverse cause. Ciò che lascia perplessi è che, a scuola già iniziata, siano ancora in corso i lavori per l’impermeabilizzazione del tetto dell’istituto scolastico. Lavori, lo ricordiamo, che vengono svolti con fiamme e arnesi che possono risultare pericolosi in presenza dei bambini. Tra l’altro sono presenti anche impalcature e ferri. Una scelta incomprensibile e non accettabile da parte dell’amministrazione comunale che pur di far vedere essere operativa riapre un edificio scolastico senza che i lavori siano terminati, mettendo a repentaglio la vita dei piccoli. Eppure il tempo per programmare tale intervento c’era ma a quanto pare la parola ‘programmazione’ viene utilizzata solo a voce, nei fatti resta lampante la lontananza dai reali bisogni dei cittadini”. Ha commentato il coordinatore di Fratelli d’Italia, Vincenzo Fedele:“Questa è l’ennesima dimostrazione di inconcludenza da parte di questa amministrazione, che inserisce nel programma elettorale progetti fantascientifici e non riesce nemmeno a garantire un tetto sicuro alle scuole dei nostri figli”, Entra nell’argomento anche il candidato al consiglio comunale per Fdi, Giuseppe Forte, che si è occupato del comparto scuola nel programma elettorale: “All’attuale amministrazione diamo un bel 2 in pagella. I bambini vanno tutelati, protetti e assistiti, abbiamo il dovere di dare loro il meglio che ci possa essere, a partire dalla scuola, la base della nostra società. Oggi dopo un periodo terribile dove i piccoli hanno trascorso il loro tempo lontano da essa e dalle loro amorevoli insegnanti, dopo aver scoperto, una volta rientrati, che avevano l’obbligo di indossare la mascherina per l’intero orario di lezione, che dovevano seguire nel dettaglio tutte le regole previste dalla normativa anti covid compreso l’obbligo di avere le finestre aperte in pieno inverno, loro con grande senso di responsabilità hanno accettato, però purtroppo e senza alcuna scusante, hanno trovato un’amministrazione impreparata che non ha saputo tutelarli e che non è stata in grado, dopo un lungo periodo estivo con meteo favorevole e privo di piogge, di terminare i lavori di straordinaria manutenzione del plesso “Angelita” di Tremensuoli. Oggi, causa forti piogge, hanno trovato la loro scuola allagata e ancora con il “cartello” Lavori in Corso. Peccato veramente, perché loro, i nostri piccoli, avrebbero meritato un premio, un dono importante dopo i tanti sacrifici e dopo le innumerevoli sofferenze”. Ha concluso il candidato a Sindaco Pino D’Amici: “Da parte nostra porremo la scuola, i bambini, le insegnanti, i Presidi, i due Consigli di istituto al primo posto, saranno sempre la nostra priorità perché è bene ricordare che la scuola è e sarà il nostro passaporto per il futuro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui