ALLA MENSA DELLA PAROLA: riflessione di don Gianni Cardillo

Santi Martiri Innocenti

Coloro che per primi morirono per dar gloria al Signore, fu a causa di Erode, che per paura di perdere il su potere reale, fa uccidere tutti i bimbi maschi da due anni in giù a Betlemme e dintorni, come dice la scrittura: “Un grido è stato udito in Rama, un pianto e un lamento grande: Rachele piange i suoi figli e non vuole essere consolata, perché non sono più:” Ecco che cosa ci dice Don Gianni Cardillo, parroco di san Pietro in Fondi: “Oggi, la Chiesa ricorda i Santi Innocenti una piccola schiera di bambini di Betlemme fatti trucidare dalla sete di potere di Erode!  Erode vuole a tutti i costi salvare il suo potere assoluto ed è disposto a tutto! La preghiera sia per tutti i bambini che sono vittime innocenti dei  poteri. Se tu, nell’ambito che vivi, puoi fare qualcosa non tirarti indietro. Dà una mano! Qualche bimbo l’attende! Sono anche tante le iniziative aperte per loro!” Per completare il messaggio di oggi, ci serviamo ancora della Scrittura: “Ma se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, siamo in comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù, il Figlio suo, ci purifica da ogni peccato”. Come dice Giovanni l’apostolo prediletto,  siamo tutti poveri peccatori in cammino verso Lui, la luce del mondo.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *