Al Karama fuori legge: pensiero di CasaPound Latina


Al Karama

A proposito del campo nomadi nel territorio di Latina Al Karama qualche giorno fa LBC esaltava il lavoro fatto dal 2016 presso lo stesso campo dall’assessorato ai servizi sociali e dalle associazioni come Emergency e Casa dei diritti sociali. “Riaperto dialogo con questa comunità nella comunità”, queste le parole all’acqua di rose usate da una consigliera della maggioranza. Ma ha tuonato Marco Savastano: “Ci vuole coraggio a difendere Al Karama, zona franca senza legge, con roghi continui, situazione igienico sanitaria gravissima e con denunce per maltrattamenti e sfruttamento di minore. E l’ultimo episodio dimostra come la presenza di associazioni come La casa dei diritti sociali, espressione di quei centri sociali di Roma tanto cari a Coletta e soci, assegnataria di un servizio di accompagnamento dei bambini a scuola con ben 23000 euro, non è sufficiente a far rispettare le leggi dalla comunità rom che continua a costare ogni anno alla Regione decine di migliaia di euro. Da Al Karama al campo rom di Castel Romano si continuano a tollerare situazioni di degrado e illegalità senza fine, la soluzione rimane la chiusura di entrambi”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *