il Dono Svizzero di Formia

Dopo una lunghissima battaglia durata anni, finalmente all’Ospedale Dono Svizzero di Formia l’Emodinamica sarà operativa H24. Ad anticipare la notizia è stato il capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità Giuseppe Simeone. “Finalmente una buona notizia per la sanità pontina. Il traguardo è stato reso possibile dalla grande sinergia tra il direttore sanitario Giuseppe Ciarlo ed il primario del reparto di Emodinamica Raffaele Papa. Il loro contributo è stato fondamentale per riuscire a recuperare personale e quindi finalmente attivare l’h24. Nonostante un periodo difficile come quello attuale, caratterizzato da una nuova emergenza pandemica, è stato centrato un obiettivo importante per il Dea di Formia. Si tratta di un tassello fondamentale nel percorso di rilancio della struttura ospedaliera. L’estensione h24 dell’Emodinamica a Formia eviterà a tanti cittadini colpiti da infarto miocardico acuto di poter essere curati nell’ospedale della propria città, evitando odissee o viaggi della speranza verso Latina, Roma o la Campania. Questo ulteriore passaggio rappresenta il completamento di un percorso portato avanti con tenacia e che mirava alla copertura completa delle 24 ore come in tutti i Dea di I livello. Si giunge così alla piena attuazione di una delle funzioni fondamentali dell’ospedale di Formia, che offre i suoi servizi a tutto il comprensorio del sud pontino e del basso Lazio. Un punto di partenza sicuramente e non di arrivo”. Soddisfazione è stata espressa anche dal Partito Democratico come hanno commentato in una nota il segretario provinciale Claudio Moscardelli e Luca Magliozzi e Gennaro Ciaramella del Pd di Formia: “Esprimiamo apprezzamento nei confronti della Asl di Latina a partire dal direttore generale Casati ai direttori sanitari aziendali e di presidio. Un plauso particolare al primario (direttore UOC) Raffaele Papa e al team di medici ed operatori sanitari che hanno assicurato con grande generosità un servizio fondamentale che salva la vita delle persone. Il servizio H24 è stato oggetto di un lungo e costante impegno. È un tassello che si aggiunge alla rete dell’infarto che è un’eccellenza in Italia e grazie al Prof. Versaci per quanto fatto e per la qualità del servizio.  In questo tempo difficile dell’emergenza della pandemia la Asl di Latina continua ad investire aumentando quantità e qualità dei servizi, a partire dalla struttura ospedaliera di Formia che è DEA di I livello.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui