Violenza

Un uomo è stato arrestato dopo aver aggredito e picchiato la madre, prima in strada e poi a casa. I fatti sono accaduti a Nettuno nel pomeriggio di  mercoledì 29 giugno e hanno visto protagonista un giovane di 31 anni di origini romene. Secondo quanto è stato ricostruito dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile intervenuti sul posto, il 31enne, in preda ai fumi dell’alcool, aveva aggredito con violenza sua madre, picchiandola selvaggiamente per futili motivi prima in strada e alla presenza di testimoni, e poi in casa. La donna era stata costretta a fare ricorso alle cure mediche del pronto soccorso dell’ospedale di Anzio dove è stata accompagnata e poi in serata dimessa con una  prognosi di 10 giorni per un trauma cranico e varie escoriazioni. Tempestivo è stato l’intervento dei carabinieri che, oltre ad evitare più gravi conseguenze, hanno fatto luce su un quadro familiare fatto di violenze: da quanto accertato dai militari, da mesi erano frequenti le aggressioni ad opera del 31enne coninsulti, minacce e sputi, l’ultima delle quali – unica denunciata – era avvenuta nella serata precedente. Vittima delle aggressioni non solo la madre, ma anche il fratello del 31enne. Al termine degli accertamenti il giovane è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia ed è stato portato in carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui