C’era una volta, nel lontanissimo 2013, una società di serie A che decise di aprire una scuola calcio nel bel mezzo del quartiere San Paolo di Roma. La società, Parma Football Club, fece tutto in pompa magna: tam tam mediatico da far rabbrividire anche i pinguini in capo al mondo, pubblicità à go-go su ogni giornale, cartelloni 5×10 ad intasare la famosissima Via Cristoforo Colombo, interviste e dichiarazioni che sottolineavano l’importanza dell’aspetto formativo ed educativo a lungo termine, collaborazioni con altre realtà calcistiche della capitale. Ed ancora, orchestre dalla dolce melodia e tappeti rossi a dare il benvenuto a centinaia di bambini ed alle loro famigliole al seguito. Insomma, tutto bello, bellissimo! Cioè, insomma, mica tanto. A distanza di appena un anno l’Accademia Gialloblù non esiste più. Sparita, andata, finita. Un monumentale fallimento che non trova spiegazioni. Insomma, anche in questo caso, mica tanto. E sì, perché se tu apri una scuola calcio e fai un contratto di affiliazione di un solo anno significa che non hai un gran progetto in testa, significa che vuoi fare soltanto cassa, significa inoltre che tutta l’esperienza di cui ti vanti, attraverso dichiarazioni ufficiali, non è poi così reale. E, come sempre, chi ci rimette sono i bambini. Ma di loro, a noi, poco interessa, ovviamente. Tanto a loro, che sia il Parma, il Milan, il Canicattì o la Viterbese è la stessa cosa: basta che si divertano! Ed è proprio qui, invece, la scorrettezza madornale; perché ai bambini vanno regalate continuità, speranza e sogno. Ma soprattutto vanno insegnate coerenza e serietà. A proposito di serietà, come mai la FIGC non è intervenuta – regolamento alla mano – per vietare all’allenatore di una Nazionale italiana di calcio di ricoprire il ruolo di presidente e direttore tecnico all’interno della scuola calcio in questione? Come mai si è permesso tutto ciò, mettendo in serie difficoltà le altre scuole calcio della zona? Ma non erano vietati i doppi incarichi? Lo si vada a raccontare poi a un bimbo che le regole sono importanti nella vita..

Riccardo Sanna

accademia

 

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui