Abuso edilizio a Terracina: intervengono la ASL e il Comando della Forestale

Cantiere sequestrato a Terracina
Cantiere sequestrato a Terracina

Ecco che un nuovo intervento della Forestale, che sta per fare il passaggio nei Carabinieri, in collaborazione con la Asl per un abuso edilizio riscontrato a Terracina. Infatti il personale del Comando Stazione Forestale di Terracina, diretti dall’Ispettore Superiore Giuseppe Pannone, insieme al personale dell’Asl di Latina, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Latina Giuseppe Miliano, hanno posto sotto sequestro giudiziario una imponente attività industriale dedita alla gestione di imbarcazioni come rimessaggio, attracchi e manutenzione a Terracina. Il sequestro ha interessato una superficie di circa 20.000 mq., con diversi capannoni sovrastanti adibiti a lavorazioni di meccanica e riparazione di imbarcazioni con una superficie complessiva di circa 5000 mq., nonché area adibita posteggio mezzi. E’ stata sequestrata anche una struttura di circa 800 mq., adibita a in parte piscina e in parte a solarium, nonché un chiosco – bar. Le indagini erano  iniziate da circa un mese da parte  dal Comando Stazione Forestale di Terracina, attraverso la raccolta della documentazione in possesso dei proprietari ed una consulenza tecnica all’Ufficio comunale. Il provvedimento di urgenza di sequestro giudiziario dell’intera attività è avvenuto per violazioni paesaggistiche, urbanistiche, nonché per violazioni delle norme ambientali. Inoltre è stata richiesta ulteriore documentazione al Legale rappresentate della società, in quanto le indagini continuano al fine di verificare la legittimità della conduzione dell’azienda su ogni versante. I Forestali, oltre a porre sotto sequestro giudiziario gli immobili, hanno identificato e denunciato il legale rappresentante della Società.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *